Valutare se l'utilizzo di energia di Bitcoin ha senso

Dopo l'investimento finanziario preliminare in Bitcoin di Tesla e l'assistenza al pagamento per gli acquisti di Tesla l'8 febbraio 2021, numerosi critici hanno agito sulla posizione dell'azienda dichiarando che la casa automobilistica sostiene un possesso che probabilmente è fortemente dipendente da fonti di carburante non rinnovabili.

Ergo, non è passato molto tempo da quando Tesla ha abbandonato BTC come tecnica di pagamento per le sue auto. Questo è stato seguito da un oltraggio minerario in Cina, che ha causato un sostanziale calo del tasso di hash, con quelli cruciali del consumo energetico di BTC che hanno attaccato di nuovo la rete.

In questo breve articolo, daremo un'occhiata agli argomenti essenziali associati a Bitcoin e al suo utilizzo del potere e separeremo tutte le realtà da tutta la finzione.

Problema di Bitcoin Carbon Footprint – –Quanta realtà esiste per lo studio di ricerca?

Negli ultimi due anni, diversi studi di ricerca hanno effettivamente riportato vari elementi dell'impronta di carbonio di BTC, tuttavia quel metodo è stato effettivamente un po' discutibile. Poiché la potenza della rete viene ricavata dalla determinazione dell'hash rate, il tipo di dispositivi utilizzati dai vari miner fa molta distinzione. Quindi, gli studi di ricerca hanno generalmente presunto un'informazione compresa tra il limite superiore e inferiore delle prestazioni.

Ora, la preoccupazione si verifica tra fonti sostenibili e non rinnovabili. Uno dei migliori indici di studi di ricerca in questo senso è stato stabilito dal Cambridge Center for Alternative Finance, uno che ha raccomandato che lo Xinjiang in Cina aggiunga il 30% del tasso di hash BTC complessivo. Sichuan, Mongolia interna e Yunnan hanno seguito rispettivamente il 19%, il 7.5% e il 7%.

Ora, la distinzione nel rapporto nazionale tra produzione di energia elettrica sostenibile e non rinnovabile evidenzia la preoccupazione principale per la generalizzazione delle informazioni. Questo rapporto preparato dall'Economists' Intelligence Unit, per esempio, ha scoperto che più dell'85% dell'energia elettrica utilizzata nello Yunnan e nel Sichuan è prodotta dall'energia idroelettrica.

Leggi l'articolo:  Evan Luthra si unisce a Soldex come investitore principale

Tali storie sono appena passate sotto il radar quando organizzazioni tradizionali come la Bank of America menzionate nel 2021,

Il set di informazioni prodotto da ciascuna entità verifica un diverso punto di vista, quindi è molto meglio osservare l'utilizzo da un punto di vista energetico.

Visa v. BTC – – Qual è il vero gancio?

Ora, secondo il Bitcoin Energy Consumption Index, ogni affare Bitcoin è responsabile di 545 kg di emissioni di carbonio, 1,147 kg-watt di energia elettrica assorbita e 104 grammi di rifiuti elettrici. Al contrario, un accordo Visa utilizza una parte del potere. Mentre, di fatto, è vero, ecco la distinzione essenziale.

Bitcoin e Visa sono entrambi diversi sistemi di regolamento finanziario. Bitcoin è totalmente autonomo ed è una rete a sé stante in cui tutte le prestazioni da un peer all'altro avvengono sulla blockchain. Nic Carter ha discusso dell'ampia varietà di livelli collegati a Visa proprio di recente. ha specificato,

Quindi, quando si confronta un grande consumo di energia per bonifico bancario nel contesto con Bitcoin, i risultati sono più simili invece di scegliere un utente visto per un commerciante di visti.

La prossima parte di questo breve articolo verificherà se Bitcoin sta negando o meno altri lavori di energia e se l'attuale indignazione mineraria è convalidata da coloro che dichiarano che Bitcoin è completamente basato sull'energia del carbone.

Ogni trader che fa trading di criptovaluta sull'exchange Binance vuole sapere dell'imminente pumping nel valore delle monete al fine di realizzare enormi profitti in un breve periodo di tempo.
Questo articolo contiene istruzioni su come scoprire quando e quale moneta parteciperà al prossimo”Pump”. Ogni giorno, la comunità su Canale di Telegram Crypto Pump Signals for Binance Segnali per Binance pubblica 3-4 segnali gratuiti sull'imminente "Pump” e rapporti di successo “Pumps” che sono stati completati con successo dagli organizzatori della comunità VIP.
Questi segnali di trading aiutano a guadagnare dal 5% al 45% di profitto in poche ore dall'acquisto delle monete pubblicate sul canale Telegram”Crypto Pump Signals for Binance Segnali per Binance”. Stai già realizzando un profitto utilizzando questi segnali di trading? In caso contrario, provalo! Ti auguriamo buona fortuna nel trading di criptovalute e desideriamo ricevere lo stesso profitto degli utenti VIP di Crypto Pump Signals for Binance Segnali per il canale Binance.
John Lesley/ autore dell'articolo

John Lesley è un trader esperto specializzato in analisi tecniche e previsioni del mercato delle criptovalute. Ha oltre 10 anni di esperienza con una vasta gamma di mercati e asset - valute, indici e materie prime. John è l'autore di argomenti popolari sui principali forum con milioni di visualizzazioni e lavora sia come analista che come trader professionista sia per i clienti che per lui stesso.

Lascia un Commento