La Banca di Russia chiede al mercato azionario di non annotare le società legate alle criptovalute

I nuovissimi suggerimenti del mercato azionario della Banca di Russia non vengono utilizzati per riservare valute digitali bancarie e beni digitali autorizzati rilasciati in Russia

La Banca di Russia chiede alle borse di non elencare le società legate alle criptovalute

Poiché le attività internazionali di criptovaluta stanno progressivamente pensando di diventare pubbliche, la banca di riserva russa ha effettivamente consigliato formalmente agli scambi regionali di impedire la quotazione relativa alle criptovalute.

La Banca di Russia ha pubblicato una lettera informativa il 19 luglio, chiedendo al mercato azionario russo di tenersi alla larga dagli elenchi di attività estere e regionali associate a un'ampia varietà di servizi crittografici.

La banca di riserva ha precisato che gli scambi regionali non devono prendere nota delle azioni rilasciate da aziende la cui organizzazione conta sul valore di mercato delle criptovalute, costituito da beni monetari digitali rilasciati all'esterno della Russia, indici di tracciamento delle criptovalute, derivati ​​cripto e fondi cripto. Allo stesso modo, la Banca di Russia ha consigliato alle autorità di vigilanza immobiliare di escludere questi strumenti dai fondi condivisi.

La banca ha evidenziato che il mercato azionario deve soprattutto prevenire la fornitura di esposizione diretta a questi servizi di investimento finanziario a finanziatori non accreditati.

"Le raccomandazioni della Banca di Russia mirano a una misura preventiva: sono progettate per impedire l'adozione di tali strumenti da parte degli investitori di massa", ha menzionato la banca in una notifica principale di giovedì. I suggerimenti non vengono utilizzati per riservare valute digitali bancarie e beni digitali autorizzati rilasciati in Russia, verifica la dichiarazione.

Correlata: La banca di riserva russa studia le minacce agli investimenti finanziari in criptovalute

La banca di riserva ha continuato affermando che le criptovalute e i beni digitali sono legati a elevata volatilità, scoperta dei costi non trasparente, bassa liquidità, insieme a minacce legate all'innovazione e alla regolamentazione. “Gli acquisti di strumenti finanziari collegati a tali attività comportano maggiori rischi di perdite per le persone che non hanno sufficiente esperienza e conoscenza”, ha aggiunto la banca.

Il nuovo trasferimento della Banca di Russia mostra ancora di più l'esitazione dell'organizzazione ad accettare il mercato delle criptovalute, facendo eco a vincoli comparabili in nazioni come la Cina.

Ogni trader che fa trading di criptovaluta sull'exchange Binance vuole sapere dell'imminente pumping nel valore delle monete al fine di realizzare enormi profitti in un breve periodo di tempo.
Questo articolo contiene istruzioni su come scoprire quando e quale moneta parteciperà al prossimo”Pump”. Ogni giorno, la comunità su Canale di Telegram Crypto Pump Signals for Binance Segnali per Binance pubblica 3-4 segnali gratuiti sull'imminente "Pump” e rapporti di successo “Pumps” che sono stati completati con successo dagli organizzatori della comunità VIP.
Questi segnali di trading aiutano a guadagnare dal 5% al 45% di profitto in poche ore dall'acquisto delle monete pubblicate sul canale Telegram”Crypto Pump Signals for Binance Segnali per Binance”. Stai già realizzando un profitto utilizzando questi segnali di trading? In caso contrario, provalo! Ti auguriamo buona fortuna nel trading di criptovalute e desideriamo ricevere lo stesso profitto degli utenti VIP di Crypto Pump Signals for Binance Segnali per il canale Binance.
John Lesley/ autore dell'articolo

John Lesley è un trader esperto specializzato in analisi tecniche e previsioni del mercato delle criptovalute. Ha oltre 10 anni di esperienza con una vasta gamma di mercati e asset - valute, indici e materie prime. John è l'autore di argomenti popolari sui principali forum con milioni di visualizzazioni e lavora sia come analista che come trader professionista sia per i clienti che per lui stesso.

Lascia un Commento