Bitcoin: separare la realtà dalla finzione

Nella primissima parte di questo post, abbiamo esaminato la distinzione tra l'utilizzo di energia dei trasferimenti Bitcoin e Visa. Abbiamo anche presentato il concetto di quanta energia di BTC provenga effettivamente da fonti alimentate a carbone e da risorse rinnovabili.

Bitcoin è nel metodo di altre procedure energetiche?

La maggior parte dei critici ha battuto la pistola sul consumo energetico di Bitcoin e afferma che il suo consumo energetico può essere utilizzato molto meglio. Tuttavia, i livelli di energia elettrica persi sulla Terra ogni anno offrono un quadro più chiaro.

Un recente rapporto del World Economic Forum ha scoperto che la quantità di energia consumata nel 2018 era inferiore alla quantità rifiutata o persa. Per circostanze, il settore dei trasporti ha perso 22.2 quad di energia (un quad è paragonabile a 8,007,000,000 di galloni di gas).

Al contrario, i minatori di Bitcoin normalmente si posizionano in posizioni geograficamente tattiche per ridurre al minimo lo spreco di energia. Molte attività minerarie si trovano accanto ai centri idroelettrici nelle città fantasma canadesi o in Norvegia, dove le risorse rinnovabili rimangono in eccedenza.

Ora, le province cinesi dello Xinjiang sono state segnalate per le loro fonti di energia a carbone. Tuttavia, anche la Cina ha prodotto 17 TWh di energia eolica nel 2015. Questo, secondo alcuni resoconti, potrebbe essere sufficiente per alimentare l'intera rete Bitcoin.

Inoltre, la riduzione complessiva dell'energia elettrica cinese creata da solare ed eolica per il 2019 è stata rispettivamente di circa 4.6 TWh e 16.9 TWh. Presi insieme, l'energia eolica e solare persa dalla sola Cina potrebbe aver contribuito al 28% dell'energia complessiva necessaria per Bitcoin.

Quindi, in tutto il mondo viene prodotta una potenza adeguata per la rete di Bitcoin. Non è nemmeno prendere una parte del potere da leone lontano da qualsiasi configurazione commerciale.

In realtà, secondo Sergi Gerasymovych, fondatore e CEO di EZ Blockchain,

Leggi l'articolo:  Il tasso di bitcoin colpisce $ 32K, tuttavia le metriche dei derivati ​​​​rivelano ancora indicazioni di punti deboli

Il gancio nel caso? Indignazione di potere di Bitcoin-Xinjiang

Quando il tasso di hash di Bitcoin è sceso durante l'inondazione di una miniera di carbone dello Xinjiang, è sceso da ~ 20 ETH/s a ~ 10.5 ETH/s. Il dump che si è verificato ha persino sostenuto la possibilità di un attacco vettoriale a Bitcoin.

Anche se nessun evento del genere si è verificato, i critici aspiravano a saltare il carro ancora una volta. Dando un'occhiata allo Xinjiang che si procura la maggior parte della sua energia elettrica da fonti di combustibile non rinnovabili, hanno ipotizzato l'effetto ecologico della rete.

Tuttavia, i centri di energia solare ed eolica hanno effettivamente funzionato lì a partire dal 2015. In realtà, l'energia derivata da fonti rinnovabili creata dallo Xinjiang comprendeva "una parte significativa" del contributo del 24% dell'area all'energia elettrica complessiva creata dalla Cina nel 2020.

Nic Carter di Castle Island Ventures condivideva una convinzione simile, specificando,

Secondo Carter, questo "sarebbe ovviamente molto positivo per Bitcoin, specialmente per i minatori con sede negli Stati Uniti".

L'estrazione mineraria più verde è potenzialmente il futuro

Indipendentemente da questo argomento, è chiaro che è necessario sviluppare un'attività mineraria più verde. Curiosamente, si può sostenere che lo scenario sia attualmente migliorato.

Secondo il Bitcoin Mining Council, il 56% della potenza mineraria durante il completamento del trimestre di giugno ha avuto origine da risorse eco-compatibili. Il rapporto ha anche dichiarato che gli Stati Uniti sprecano il 65% di tutta l'energia utilizzata per produrre e disperdere energia. Al contrario, il mining di Bitcoin spreca solo il 2.8%.

È tempo di tirare fuori le verità dalla finzione quando viene sollevata la preoccupazione per l'estrazione di Bitcoin e l'utilizzo di energia. Ogni mercato utilizza il potere allo stesso modo, quindi è irragionevole che i riflettori cadano costantemente sul mercato minerario delle proprietà digitali.

Ogni trader che fa trading di criptovaluta sull'exchange Binance vuole sapere dell'imminente pumping nel valore delle monete al fine di realizzare enormi profitti in un breve periodo di tempo.
Questo articolo contiene istruzioni su come scoprire quando e quale moneta parteciperà al prossimo”Pump”. Ogni giorno, la comunità su Canale di Telegram Crypto Pump Signals for Binance Segnali per Binance pubblica 3-4 segnali gratuiti sull'imminente "Pump” e rapporti di successo “Pumps” che sono stati completati con successo dagli organizzatori della comunità VIP.
Questi segnali di trading aiutano a guadagnare dal 5% al 45% di profitto in poche ore dall'acquisto delle monete pubblicate sul canale Telegram”Crypto Pump Signals for Binance Segnali per Binance”. Stai già realizzando un profitto utilizzando questi segnali di trading? In caso contrario, provalo! Ti auguriamo buona fortuna nel trading di criptovalute e desideriamo ricevere lo stesso profitto degli utenti VIP di Crypto Pump Signals for Binance Segnali per il canale Binance.
John Lesley/ autore dell'articolo

John Lesley è un trader esperto specializzato in analisi tecniche e previsioni del mercato delle criptovalute. Ha oltre 10 anni di esperienza con una vasta gamma di mercati e asset - valute, indici e materie prime. John è l'autore di argomenti popolari sui principali forum con milioni di visualizzazioni e lavora sia come analista che come trader professionista sia per i clienti che per lui stesso.

Lascia un Commento